IL PD CI METTE LA FACCIA – GIOVEDI’ ORE 18.30 A MARINA GRANDE

Il PD ci mette la faccia .

Ci mette la faccia quando altri si nascondono per non essere riconosciuti come quelli che hanno mal amministrato il nostro comune .

Ci mette la faccia quando altri si riempiono la bocca di popolo dopo aver “scamazzato” i cittadini ammorbandoli con la più demagogica delle retoriche .

Ci mette la faccia perché la coerenza non è uno striscione ma il coraggio di fare una scelta forse imperfetta, di mettersi comunque in gioco e di stare dalla parte giusta, dalla parte onesta della nostra città .

Ci mette la faccia, cioè le idee, i volti dei nostri candidati ( http://www.bacoli2punto0.it/comunali-il-pd-e-in-campo-ecco-i-candidati-consiglieri/ ) coi quali iniziare la ricostruzione civile e sociale di Bacoli e lanciare una nuova classe dirigente per il centro-sinistra .

Ci mette la faccia ” … con la fiducia per le battaglie che abbiamo fatto, per le proposte che presentiamo, per quello che siamo stati e siamo … ” come disse, in un comizio poche ore prima di morire, un uomo che troppi citano senza coglierne l’enorme insegnamento morale.

Giovedì 25 maggio, alle ore 18.30, al Living Chalet (Marina Grande), insieme al candidato sindaco Gianni Picone ed ai candidati consiglieri democratici, il PD ci mette la faccia . Concittadini, vi aspettiamo !

COMUNALI: IL PD E’ IN CAMPO – ECCO I CANDIDATI CONSIGLIERI

presentazione della lista

Non senza emozione, quella per le corse all’ultimo minuto, quella per i dispettuccoli della concorrenza, quella per aver raggiunto un primo obiettivo, il 13 maggio è stata consegnata e validata la lista dei candidati consiglieri del PD .

lista PD

Fino all’ultimo avevano sperato, pregato, provato a smontarci … Non ci sono riusciti. Hanno prevalso la coerenza, la determinazione, la passione di chi rappresenta la parte onesta, la parte giusta della nostra città. Gianni Picone è in campo, la nostra coalizione per il cambiamento è in campo, il nostro partito, il Partito democratico è in campo… Adesso consumiamoci le scarpe perché, come recita l’adagio, ” scarpe rotte eppur bisogna andar ” !

Questi i nostri sedici candidati:

Alessio BIANCO ;

Natascia CARANNANTE ;

Silvio CENERI ;

Carmine COLELLA ;

Raffaella Rosaria CORAPI ;

Carmela LARINGE detta LINA ;

Filomena LUCCI detta NUCCIA ;

Ciro Pasquale MANCINO ;

Paola MASSA ;

Giovanni MIRENGO ;

Luigi PAPARONE ;

Cristina ROMANO ;

Gianluca SCHIANO detto GIANLUCA ;

Giuseppe SCHIANO detto PEPPE ;

Lidia SCOTTO DI VETTA ;

Antonio TURCO .

 

DOMENICA IL PD BACOLI IN CONVENZIONE

Domenica 2 aprile nella Sezione di via G. De Rosa 78 si terrà la Convenzione del Circolo PD Bacoli in prospettiva del Congresso e delle Primarie di aprile.

Alle ore 9.30 si aprirà il dibattito pubblico tra le mozioni congressuali con la partecipazione del deputato Marco Di Lello e del consigliere regionale Lello Topo : dalle ore 11 alle ore 17 si terrà poi l’elezione, da parte degli iscritti, dei delegati alla convenzione provinciale .

Tutto si può dire ma noi ancora discutiamo, ci confrontiamo, ci ragioniamo. Siamo un partito, un partito democratico, il partito democratico appunto . Consapevoli delle nostre criticità come delle nostre forze, di certo non ci nascondiamo come fanno altri !

 

IL PD PER GIANNI PICONE SINDACO

foto di Nicola Lucci

In una serata di emozioni, di entusiasmo, di gioia, come poche negli ultimi tempi, sabato, in villa comunale, la coalizione formata da PD, La Sinistra Per Bacoli, Verdi, Campania Libera, Democrazia Civica Per Bacoli, Aurora flegrea, Cittadini per Bacoli, Impresa Comune, ha presentato ai tanti cittadini intervenuti il suo candidato sindaco, l’avv. Giovanni Picone .

foto di Nicola Lucci

Candidatura appoggiata decisamente dal PD che tramite il suo segretario ha così motivato il proprio sostegno :

In questa piazza, così viva e bella, in cui veniamo a testa alta,  senza nasconderci, non bastano 5 ore per ricordare le qualità di Gianni Picone, figuriamoci 5 minuti ! Una per tutte, la serietà. Gianni è una persona seria, una persona di qualità, una persona di principi, che non ha bisogno per sé, che non si vende per un tozzo di pane, che è pronto a difendere per noi, insieme a noi, i diritti del nostro territorio e dei suoi cittadini.

foto di Nicola Lucci

Una parola invece su questa coalizione di cui facciamo parte con convinzione. E’ una coalizione seria, coerente, coesa – ve ne accorgerete ! – nata su un programma flegreo di alternativa al malgoverno di chi utilizzava le filiere istituzionali per spartirsi il territorio, ed al populismo di chi amministrava Bacoli con feste e selfie. Guardino prima a casa loro, gli scribi e farisei di turno, che adesso ci criticano. 

foto di Nicola Lucci

Il PD appoggia con forza Gianni Picone. A lui non chiede niente ma affida una missione, una missione storica, quella di rinnovare la classe dirigente del nostro paese. Su questo palco ci sono segretari giovani, in questa piazza si respira passione e freschezza. I giovani ci sono, vogliono il cambiamento ma si sono affidati alle persone sbagliate, a burattini e burattinai, e noi non siamo né gli uni né gli altri.

Adesso comincia la vera campagna elettorale. Facciamola con questa gioia, con questa forza, con questo coraggio, sicuri della nostra storia, forti delle nostre idee, perché una nuova Bacoli è possibile #congiannisindaco !

RIFORMA DEGLI UFFICI : MUORE IL TURISMO ?

Quando infuria la campagna elettorale, sembra che il mondo si fermi. Invece no. La vita continua ed i problemi non mancano. Questa volta però è stato il Commissario prefettizio a crearne di nuovi.

Con delibera n. 14 del 31/01/2017 ( delibera uffici ) , infatti, attuando una riorganizzazione di uffici e dipendenti, necessaria conseguenza del piano decennale “lacrime e sangue” firmato dall’ultima Amministrazione, il Commissario ha deciso di “ accorpare Ufficio Turismo e Servizio Biblioteca liberando almeno due risorse da destinare ad altre Aree ” : in pratica il servizio biblioteca (oggi 3 dipendenti) e l’ufficio turismo (oggi 3 dipendenti) saranno accorpati in un unico ufficio di 4 unità in quanto 2 saranno distaccate altrove. Ebbene 4 lavoratori, divisi in due turni (2 la mattina, 2 il pomeriggio), non possono, con tutta la buona volontà, farcela. Si vuole allora arrivare alla chiusura o all’affidamento (e chi sarebbero?) della biblioteca ? Oppure si preferisce che l’albo delle associazioni non sia più aggiornato, che non vengano più rilasciati patrocini, che non si facciano più visite guidate ai monumenti, che non si tengano più eventi culturali o incontri nelle scuole, che Villa Cerillo non apra più per eventi e matrimoni nei giorni non lavorativi ? Queste infatti le inevitabili conseguenze di una simile scelta.

Una scelta che depositerebbe una pietra, una pietra tombale sulla promozione turistica locale. Una scelta che a conti fatti, si rivela politica, ben oltre i limiti di un’azione ordinaria e di garanzia cui dovrebbe attenersi un Commissario. Una scelta in continuità con l’ex Sindaco che con la sua avida politica di far cassa sul personale, ha gettato la macchina comunale nel caos, caos di cui adesso ipocritamente s’indigna, caos cui la prossima Amministrazione dovrà mettere ordine dando priorità alle naturali vocazioni del territorio ed ai bisogni primari dei cittadini.

Per questo riteniamo che il Commissario debba astenersi da prendere decisioni che vincolano la nostra comunità e ne impediranno il rilancio. Il PD chiede che dal provvedimento vada quindi stralciato il punto 4) che segna la morte dell’ufficio turismo il cui lavoro, in questi anni difficili, andrebbe encomiato e non sminuito con decisioni dalla fredda quanto controversa aritmetica della sottrazione e dell’addizione.