TRASPORTO SU GOMMA : LE PROPOSTE DEL PD

putp5
schema generale

In effetti già prima che implodesse da sé, il sistema del trasporto pubblico su gomma presentava gravi criticità poiché, non tenendo conto dell’incremento demografico degli ultimi anni e dello spostamento di alcune strutture di primaria importanza (come l’ASL da Bellavista a Cappella), copriva solo parzialmente il territorio, escludendo Cuma e penalizzando le esigenze dei cittadini.

PUTP 1
nuovo stazionamento bus Fusaro

Già nel 2006, il PD aveva avanzato una riforma radicale di questo schema, proponendo di trasferire al Fusaro, presso l’ex mobilificio Ceneri adiacente le Cumana, lo stazionamento dei bus, realizzando così un collegamento diretto tra trasporto pubblico su gomma e quello su ferro.

putp2
Linee 1

Seguendo il piano elaborato dai democratici, dal Fusaro sarebbero partite:

  • la linea 1 CS (circolare sinistra) e la linea  1 CD (circolare destra) che con un percorso simile ma in direzioni opposte, avrebbero raggiunto ogni dieci minuti tutti i quartieri di Bacoli ;
  • La linea 2 che avrebbe raggiunto Cuma fino ad arrivare all’acropoli e poi all’ospedale “La Schiana” passando anche per v. Torre di Cappella, con una frequenza inferiore alla mezz’ora ;
  • La linea 3 che invece sarebbe arrivata a v. Bellavista ;
  • Due speciali navette : una Fusaro – Scalandrone ed un’altra attiva durante i mesi estivi, perché collegasse Bacoli a Miseno .
PUTP3
Linea 2

Insomma un sistema articolato che oltre a dare centralità alle Periferie, puntava a collegare tra loro quartieri, siti storico-ambientali, litorali, servizi di prima necessità.

PUTP4
Linea 3

Sistema ispirato al buonsenso che il PD riuscì a far approvare (delibera n. 65 del 2006) ma che è rimasta lettera morta poiché, nonostante i ripetuti solleciti del gruppo consiliare democratico e diverse mozioni di sollecito pure approvate (delibere n. 58 del 2008 e n. 59 del 2012), le Amministrazioni di Centro-Destra hanno preferito non far nulla …

Ma il loro tempo, quello dell’incompetenza e del malgoverno è decisamente finito !

2 NOVEMBRE : CHIAREZZA SULLE LAMPADE VOTIVE AL CIMITERO

CIMITERO BACOLI 2Annualmente in occasione della ricorrenza dei defunti, i cittadini lamentano disagi per i disservizi del cimitero comunale ed avanzano dubbi sulla gestione delle lampade votive .

Per dare risposte convincenti e cercare di risolvere i problemi veri e quotidiani dei cittadini, il PD ha voluto vederci chiaro anche questa volta . Dando seguito alle passate interrogazioni sul funzionamento dell’area, i democratici hanno chiesto copia degli atti attesanti :

CIMITERO BACOLIa) Il numero e le mansioni del personale distaccato presso il Cimitero comunale ; b) Il quantum dei ricavi incassati dall’applicazione delle lampade votive presso il Cimitero comunale ; c) Le finalità e le modalità con le quali saranno utilizzati i suddetti ricavi .

L’ Amministrazione Schiano , che appena insediata cominciò ad aumentare le tasse iniziando dai costi delle inumazioni ed esumazioni ( accresciuti del 300 % ) , dovrà adesso chiarire come verranno spesi gli introiti delle lampade votive, un ulteriore esborso per i cittadini che già pagano i servizi cimiteriali con la TASI .

TASI ( neanche a dirlo ) che il Centro-Destra ha portato alla massima aliquota possibile !

COSA E’ SUCCESSO A CINQUE LENZE ? – IL PD CHIEDE COMMISSIONE STRAORDINARIA

cinque lenze 1Cosa è successo la mattina del 24 ottobre a “Cinque Lenze” ? Molti sono i cittadini che se lo chiedono ed ancora non hanno avuto una risposta chiara dalle istituzioni interessate.

Un camion della “Flegrea Lavoro” ha preso fuoco (sembra per un cortocircuito) mentre si trovava in sosta accanto un capannone delle “Cinque Lenze” intento (sembra) al travaso di rifiuti .

Alcune domande sorgono spontanee. Che ci faceva là quel camion ? In un’area SIC ? E con quali autorizzazioni ambientali, igienico-sanitarie, ecc ? Parliamo infatti di “Cinque Lenze”, una parte tutelata e significativa del “Centro ittico campano” che il PD ha più volte chiesto “ che doveva essere utilizzata per finalità socio-culturali e di ricettività turistica, presentando progetti in tal senso nell’ottobre 2012 ” ( http://www.bacoli2punto0.it/ricettivita-e-turismo-le-proposte-del-pd/ ) e formulando una mozione per “ l’aggiornamento del “Piano di rilancio” del CIC del 1997 ” ( http://www.bacoli2punto0.it/il-centro-ittico-risorsa-di-lavoro-e-di-ricchezza-per-tutti-i-cittadini/ ) iniziative ambedue bocciate dal Centro-Destra.

cinque lenze 2Quindi “vista l’assenza finora di maggiori informazioni da parte dell’Amministrazione Comunale, del “Centro Ittico Campano” che ha autorizzato l’ingresso di automezzi, o della “Flegrea Lavoro” cui appartiene l’automezzo in questione” il PD ha stamattina chiesto una convocazione urgente della Commissione consiliare “Ambiente” con la partecipazione del Presidente del “Centro ittico campano” e di quello di “Flegrea Lavoro”.

L’Amministrazione sarà tenuta a rispondere dinanzi la Commissione, che abbiamo chiesto sia convocata quanto prima, e fare chiarezza dinanzi la cittadinanza che potrà partecipare alla riunione.

PEPPE LUONGO CANDIDATO A SINDACO PER IL CENTRO-SINISTRA

3La Coalizione di Centro-Sinistra – formata da PD , SEL , Movimento Popolare – candida a Sindaco di Bacoli il prof. Giuseppe Luongo .

Con questa candidatura, il Centro-Sinistra vuole battere la demagogia e la conservazione che hanno portato Bacoli sull’orlo del disastro.

1Con questa candidatura, il Centro-Sinistra punta:

  • Ad una pianificazione del territorio tesa alla vivibilità dei cittadini ed allo sviluppo della Città ;
  • A valorizzare le risorse del territorio creando nuove opportunità di lavoro per i giovani ;
  • Alla tutela dei cittadini dai rischi ambientali .

PEPPE LUONGOInizia un percorso di entusiasmo e di partecipazione. Una Bacoli diversa, una Bacoli migliore è possibile.

Bacoli, 24/10/2014

Circolo PD Bacoli

Circolo SEL Bacoli

Lista Civica Movimento Popolare

FOTO della firma della candidatura a sindaco di Bacoli, avvenuta il 24/10 nella sezione PD : https://www.facebook.com/media/set/?set=a.678727185581054.1073741829.663779013742538&type=1

UNA BACOLI DIVERSA E’ POSSIBILE … MA NON TUTTI LA VOGLIONO !

bacoliIn riferimento ad alcuni articoli di stampa, nello spirito di un’azione politica sempre tesa alla trasparenza ed alla chiarezza nei confronti dei cittadini,

raccogliendo l’appello della società civile teso a raggruppare le forze che contrastano l’attuale “ blocco di potere ” del Centro-Destra ,

PD, SEL e Movimento Popolare :

1) hanno partecipato ad un incontro, organizzato dal dott. Franco Mancusi, col gruppo politico FreeBacoli ;

2) coerentemente al loro intento di ricercare l’unità delle forze progressiste e democratiche, hanno accolto positivamente una candidatura come quella del prof. Luongo capace di raccogliere intorno a sé un vasto schieramento d’opposizione al Centro-Destra ;

3) hanno purtroppo constatato che FreeBacoli non ha aderito a tale idea considerandola una manovra tardiva sulla base di un metodo sbagliato e teso solo al consenso elettorale.

coalizioneNon concordiamo con questa visione che riteniamo riduttiva ed incompleta.

PD, SEL e Movimento Popolare sono uniti da storie, lotte, programmi comuni e tesi negli anni al bene di Bacoli. Da circa un anno e su fatti concreti, questi soggetti stanno costruendo un’alternativa di governo della Città, con una coalizione, un programma partecipato, vaglio di candidature con eventuali primarie aperte a tutti i cittadini.

Riteniamo che questo sia un metodo altrettanto valido e ci saremo aspettati un passo indietro nell’interesse dei nostri concittadini e del futuro di Bacoli. Così non è stato …

Andiamo avanti con la forza delle nostre idee e la coscienza di rappresentare l’unica e vincente forza di cambiamento di Bacoli.

Una Bacoli diversa è Possibile .