A VOLTE RITORNANO …

A volte ritornano…

Ebbene si, ritorna Forza Italia guidata da Ermanno Schiano, Antonio Carannante, Vincenzo Salviati attuale consigliere di minoranza e capogruppo di “Insieme per Bacoli” .

Ebbene si, ritorna il sindaco ed l’assessore alle finanze di quell’amministrazione PDL che secondo la sentenza di un organo imparziale, la Corte dei Conti, ha condotto Bacoli al dissesto e che adesso vorrebbero scaricare le proprie responsabilità sull’attuale maggioranza .

Ebbene si, ritorna il centro-destra dalla lista “Insieme per Bacoli” che si costituirà “Forza Italia” nel prossimo consiglio comunale, e che aveva sostenuto, alle ultime comunali, il candidato sindaco della “coalizione civica” che evidentemente di “civico” aveva ben poco. Lo ricordiamo a quei compagni che non volendo votare il PD perchè non abbastanza di sinistra, adesso, si ritrovano ad aver sostenuto nel consiglio bacolese il partito di Berlusconi.

Dandoci appuntamento alle politiche del 2018, siamo felici però che con la rinascita di Forza Italia siano così cadute le ultime foglie di fico e si sia fatta maggiore chiarezza nel locale quadro politico.

CORTE DEI CONTI: IL COMUNE FARA’ RICORSO

All’unanimità ” il Consiglio comunale dà indirizzo di presentare ricorso, nei tempi dovuti, alla deliberazione della Corte dei Conti ” .

Dunque sarà ricorso e non dissesto come qualcuno scriveva fino a ieri, e qualcun altro strumentalmente sperava per gettare fango sulla maggioranza e sul PD accusati di non voler governare e voler far fallire Bacoli . Nel consiglio comunale del 06/10, come constata l’ordine del giorno proposto dalla maggioranza e votato anche dall’opposizione, ” si è evidenziata la volontà di espletare ogni tentativo per ottenere un ulteriore giudizio di revisione sul Piano finanziario ” .

Se la sostanza è semplice e smentisce gli articoli, le illazioni, le chiacchiere finora fatte, il dibattito politico, acceso senza però degenerare nella corrida verbale dello scorso mese, implica delle risposte ad alcune domande ricorrenti .

Condividete anche voi il piano ? No. Il piano, fiore all’occhiello della precedente Amministrazione, è stato bocciato dal PD ben prima della Corte dei Conti. I consiglieri democratici, all’epoca, votarono contro, evidenziandone le criticità, e di certo oggi che le loro perplessità sono state confermate dalla Corte dei Conti, non hanno cambiato idea. Col ricorso, infatti, non difendere gli errori del passato ma diremo la nostra, diremo che rispetteremo le prescrizioni dei giudici contabili, diremo che inizieremo una nuova e virtuosa politica fiscale .

Difendete coloro che hanno condotto Bacoli al fallimento ? I responsabili sono noti e di certo non è il centro-sinistra che da oltre dieci anni non amministra il nostro Comune. Le Amministrazioni Schiano e Della Ragione ci hanno portato a questo: lo dicono i numeri, la storia, la Corte dei Conti. Del resto è la stessa Corte che trasmette le sue motivazioni alla Procura: bene, molto bene, siano accertate le responsabilità e qualcuno paghi !

Perchè fare ricorso allora ? Perché non avremo responsabilità per il passato, ma ne abbiamo per il futuro: amministrare Bacoli finchè ci sarà possibile, finchè ci saranno le condizioni, finchè ci sarà una strada per rispettare il mandato che abbiamo avuto dagli elettori. Senza neanche provarci, tradiremo la fiducia dei cittadini e la ragione stessa dello stare in politica: affrontare le questioni senza lavarcene le mane come qualcuno, sempre gli stessi, ci accusavano di fare .

Un voto di responsabilità allora e di fiducia verso l’avvenire, l’avvenire del nostro paese, l’avvenire dei giovani specialmente di quelli che si preparano ad essere classe dirigente del nostro territorio . Questo ricorso è anzitutto per loro !

STIPENDI E PRODUTTIVITà : SMENTITA LA LIBERA DISINFORMAZIONE

Era il febbraio 2016 quando l’allora Sindaco J. Della Ragione attaccava, con una lettera alla Città, i dipendenti comunali che gli chiedevano lo stipendio. Era il non troppo lontano novembre 2016 quando lo stesso J. Della Ragione apostrofava, in pubblici comizi, gli stessi dipendenti e vigili come corrotti e fannulloni, e perciò mandati via coi prepensionamenti. Ed è sempre lo stesso J. Della Ragione che adesso s’erige a paladino di questi stessi dipendenti e scrive di cose che neanche conosce appieno perché assente. Che questa incoerenza sia dovuta a confusione post elettorale o alla strumentale necessità di attaccare sempre e comunque l’attuale Sindaco G. Picone, ai cittadini poco importa. E’ loro diritto invece sapere cosa realmente successo le scorse settimane in municipio. Procediamo allora per argomenti.

PRODUTTIVITA’ . Da circa due mesi, parte pubblica e sindacato si stanno confrontando sullo sblocco del fondo di produttività per i dipendenti, fondo inizialmente costituito dalla Commissaria prefettizia senza parere dei revisori dei conti perché secondo il Ministero delle Finanze, irregolarmente erogato negli anni 2011-15. Da ultimo il sindacato aveva annunciato di portare il tavolo in Prefettura – opportunità subito accolta dal Sindaco – e confermato lo stato d’agitazione che già era stato dichiarato l’8 maggio 2017. L’incontro s’è tenuto il 29 settembre alla presenza dei Sindacati e dell’Amministrazione, ed anche alla luce della nota della ditta incaricata dalla Comune del riaccertamento e della ricostruzione del fondo, s’è deciso lo sblocco della produttività per il 2017 su cui già sta lavorando l’ufficio personale. Tante, troppe e volute le inesattezze della propaganda freebacolese: non c’è mai stata la volontà politica del Sindaco di negare la produttività ai lavoratori, non c’è stato alcun “richiamo” da parte del Prefetto, bensì il Sindacato ha agito con senso di responsabilità nella tutela, inderogabile, dei diritti dei lavoratori .

STIPENDI. Nel solco di questo percorso, il Sindacato aveva indetto per il 22 ottobre un’assemblea informativa dei dipendenti. Ebbene il giorno prima dell’assemblea – sarà un caso o un fatto strumentale ? – gira “voce” che il Sindaco non volesse erogare il salario accessorio. La mattina stessa, altra “voce” – un’altra coincidenza ? – “il Sindaco non vuole dare gli stipendi”. Infine fuori lo spiazzale del municipio, in piena assemblea sindacale, si presentano delle forze dell’ordine: chiamate da chi ?! Il Sindaco ha anzitutto assicurato alle forze dell’ordine che non vi era alcuna necessità della loro presenza e subito dopo ha chiamato una delegazione dei sindacati e dei lavoratori nella sua stanza: curando di persona diversi passaggi con il segretario comunale e la banca, ha compulsato gli uffici a finire i mandati di pagamento ed ha firmato, assumendosene tutta la responsabilità, l’erogazione del salario accessorio in deroga alla costituzione del fondo. Le buste page si stanno prelevando in questi giorni. Tutto questo però i vamos non lo raccontano. Non dicono che il Sindaco, di fatto, s’è sostituito agli uffici per dare una risposta sicura e veloce ai dipendenti, e che questi gli hanno riconosciuto la loro stima !

SERVIZI. Un ultima precisazione. FreeBacoli sostiene che i disservizi in Città siano dovuti alla mancata erogazione del salario accessorio. Insinuazione abbastanza subdola per due ragioni. La prima perché basta domandare a chi lavora negli uffici la verità: il piano di pre-pensionamenti, fiore all’occhiello dell’ex Amministrazione freebacolese, col solo obiettivo di fare cassa, ha spolpato gli uffici e ridotto all’osso la macchina comunale. La seconda è che si vuole far passare un concetto: i dipendenti lavorano ad intermittenza. Non è così. Anche quando non pagati, i dipendenti hanno continuato il loro lavoro. Chi ha amministrato dovrebbe evitare di riversare sui lavoratori le proprie mancanze e le ragioni del dissesto del Comune !

Che i problemi ci siano è innegabile e che bisogna metterci mano è incontestabile. Sia però chiaro che nessuno ha mai pensato di disprezzare i diritti, il lavoro, la dignità dei lavoratori. Su queste cose non seguiremo il deprecabile esempio dell’ex Sindaco che adesso si ricorda di quegli stessi dipendenti che fino a ieri si compiaceva di attaccare per godere degli applausi dei suoi fans !