APPROVATO IL RIEQUILIBRIO – SCIACALLAGGIO DELL’OPPOSIZIONE

Approvato il riequilibrio di bilancio che mette in ordine i conti comunali, seguendo le prescrizioni della Corte dei Conti e correggendo gli errori nella stima dei crediti di dubbia esigibilità. Trovati i soldi per evitare il default, ancora una volta il Comune può tirare un sospiro di sollievo grazie alla maggioranza che ha votato la manovra mentre le opposizioni hanno votato contro. Un inciso giusto per sapere chi, nei fatti, sta cercando di salvare Bacoli

Questo il fatto, il dato essenziale del Consiglio Comunale. Il restante è fango, il fango in cui l’opposizione freebacolese sta trascinando l’assise consiliare. Ebbene il PD è stato troppi anni all’opposizione per temere certi toni che servono solo a fare scena, a soddisfare i propri ultras, ad evitare il merito delle questioni. Agli attacchi violenti che stanno arrivando in queste ore, tuttavia, adesso risponderemo con altrettanta durezza.

Cominciamo allora a fare chiarezza, a dire che non si tratta solo di “tagli” ma per la maggior parte di spese non utilizzate – ad esempio se la mensa scolastica parte più tardi è normale che vi siano cifre non utilizzate – , di spese inutili, di spending review.

Cominciamo a dire che il riequilibrio ha ottenuto il parere favorevole dei revisori dei conti, che il riequilibrio recependo gli indirizzi della Corte dei Conti rafforza le ragioni del Comune che affronterà con maggiore credibilità le Sezioni unite della Corte,  che il riequilibrio risolve in ultimo il problema dell’integrazione salariale accessoria ai dipendenti praticamente scaricati, quando non insultati, dalle opposizioni. Il tutto mentre il Ministero delle finanze ha risposto alle controdeduzioni del Comune riscontrando un adeguato miglioramento del quadro gestionale.

Cominciamo a dire che il prof. F. Benincasa è stato preciso nell’ultima seduta consiliare: l’assessore alle finanze – che non è un perito qualsiasi – ha revisionato i residui attivi tagliando i crediti non più esigibili e rendendo veritiero e trasparente il bilancio, si è costituito in tribunale contro gli evasori, sta facendo staccare le utenze a chi non paga, sta facendo partire le prime ingiunzioni di pagamentosenza guardare in faccia a nessuno” come ha ribadito alla platea civica ed agli stessi che in passato non hanno fatto nulla, nemmeno un solo atto per il recupero dei crediti vantati.

Cominciamo a dire che è inaccettabile che il consigliere PD G. Schiano sia stato apostrofato come “animale” in pieno Consiglio comunale da un suo collega consigliere ed ex Sindaco, soltanto perché gli ha ricordato una verità scomoda e fastidiosa: i costi della festa di sant’Anna, del Natale 2015, del Carnevale, ecc.

Cominciamo a dire che è indecente l’ennesimo articolo-vergogna che insinua come Amministrazione e Maggioranza abbiamo tagliato la mensa ai bambini – basta utilizzare i bambini ! – al fine di pagare il consigliere di maggioranza che ha vinto una causa civile contro il Comune. Tre osservazioni per smentire questa balordaggine. Primo: i debiti fuori bilancio, derivati da cause giudiziarie perse dal Comune, sono una priorità ed un obbligo di legge. Quindi nessuna volontà politica. Secondo: per il pagamento dei debiti fuori bilancio esiste un fondo a sé che è diverso da quelli riequilibrati. Quindi nessuna relazione tra debiti fuori bilancio e manovra approvata. Terzo: ma quali “tagli” ?! Questa invece è l’Amministrazione che ha fatto partire la mensa nonostante le ben note difficoltà !

La cittadinanza è invitata a vedere le riprese dell’ultimo consiglio comunale per verificare, coi propri occhi e le proprie orecchie, l’impreparazione e l’incapacità delle opposizioni davanti al drammatico problema del pre-dissesto da loro stesse causato.

Intanto non rimarremmo in silenzio dinanzi questo vero e proprio sciacallaggio, dinanzi questi nuovi farisei del tempio nostrano, che ci fanno una morale di finanze ma non sono stati in grado di scrivere un piano di riequilibrio decente. Costoro li denunciamo per la barbarie politica che stanno dimostrando, li denunciamo perché sono stati causa del dissesto che l’Amministrazione e la Maggioranza Picone stanno evitando !

post scriptum : pronto il dossier sul “caso Bacoli” che verrà consegnato a diversi organi istituzionali, a partire dal Ministro di giustizia, che conterrà le denunce presentate in campagna elettorale, fino alle fake news degli ultimi giorni, diffuse solo per creare un clima di scontro e tensioni divenuto oramai incontenibile anche durante le sedute di consiglio comunale.

NEWS POLITICHE SOCIALI E PER IL LAVORO

Politiche sociali e politiche per il lavoro, campo d’azione del centro-sinistra e della maggioranza bacolese .

La scorsa settimana assunte due importanti iniziative dall’amministrazione Picone col supporto dell’ufficio servizi sociali del Comune :

  • la richiesta alla Città metropolitana di un pulmino, in comodato d’uso gratuito e per tre anni, per il trasporto di persone con ridotte capacità motorie ;
  • la partecipazione al bando della Regione Campania che finanzia progetti rivolti ad ex lavoratori percettori di indennità di sostegno al reddito attualmente disoccupati e privi di assegni di sostegno. Il Comune di Bacoli presenterà un progetto semestrale per impiegare 25 lavoratori in servizi di monitoraggio delle strade, delle aree verdi, di gestione della biblioteca, e lavori in occasione di manifestazioni, di emergenze, di solidarietà sociale o nel settore della blue economy e dell’ICT. Sul sito del Comune è già possibile verificare i criteri d’adesione e scaricare il modello per parteciparvi ( http://www.comune.bacoli.na.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_903.html ) modello che va presentato entro il 19 gennaio 2018 al protocollo comunale.

Senza clamori o medaglie, attuando il mandato affidato dagli elettori, amministrazione e maggioranza vanno avanti a cominciare dagli ultimi della società per garantire anche a loro la dignità di cittadini e di lavoratori del nostro paese .

CELEBRATO IL IV CONGRESSO DEL PD BACOLI

Si è celebrato il IV congresso dei democratici bacolesi. Come da programma sabato 11 novembre s’è aperta l’assemblea col dibattito tra i candidati a segretario di circolo e delegato al congresso provinciale.

Al dibattito congressuale, presenti militanti storici e giovani attivisti, è intervenuto il sindaco di Bacoli che ha sottolineato l’importanza della cultura democratica a baluardo dei valori costituzionali del nostro paese, e rimarcato le sfide amministrative cui il PD è chiamato a dare un contributo primario di responsabilità ed impegno nelle istituzioni e sul territorio. All’assemblea presente anche il segretario di Democrazia Civica Per Bacoli, forza alleata ed amica, che ha espresso l’augurio di un felice congresso a tutti i democratici. Al sindaco ed al segretario sono andati i ringraziamenti dell’intero congresso felice del loro intervento.

Lo scontro napoletano ha inevitabilmente influito sull’illustrazione delle mozioni congressuali che però si è tenuta nell’ambito di un’accesa ma rispettosa dialettica. Un esempio che dai territori si pone all’attenzione di una Napoli dilaniata da polemiche che speriamo in queste ore trovino soluzione: prendete esempio dai Circoli, come quello locale, in cui c’è dibattito ma poi si riesce a trovare una sintesi, una sintesi viva perché ragionata, una sintesi che i fatti dimostrano vincente !

Senza nascondere criticità da correggere e punti da migliorare, ricordati gli ultimi anni che hanno portato il PD dalla sconfitta del 2015 alla vittoria del 2017, la discussione sulla segreteria locale si è soffermata su due appuntamenti “con la storia”: le politiche del 2018 in cui l’affermazione del PD servirà anche a rafforzare la compagine locale, e le comunali del 2022 alle quali il PD dovrà lanciare una nuova classe dirigente di centro-sinistra, cioè quei giovani che forgiatisi durante le ultime campagne elettorali, adesso, e meritatamente, sono stati eletti nel nuovo direttivo della sezione. Appuntamenti cui arrivare approfondendo il lavoro del Partito di questi anni e concentrarlo principalmente su tre fronti: quello istituzionale, appoggiando lealmente ed attivamente l’attuale amministrazione nell’attuare i “5 punti in 5 anni” ( http://www.bacoli2punto0.it/5-progetti-in-5-anni/ ) attraverso il lavoro del gruppo consiliare da valorizzare e coordinare ; quello locale, rafforzando il rapporto tra eletti ed elettori, tra politica e territorio, attraverso l’informazione ed iniziative aperte ai cittadini perché si sentano partecipi e responsabili, attraverso i partiti, della vita pubblica; quello sovracomunale, riannodando i legami con l’area flegrea e napoletana per costruire una nuova “filiera”, una filiera democratica per il buongoverno dei territori.

Dalle votazioni, tenutesi domenica 12 novembre, sono emersi i seguenti risultati:

Segreteria Provinciale :

  • Votanti: 147 su 199 iscritti ;
  • Schede Bianche: 1 ;
  • Mozione M. Costa, delegata O. Schiano Lo Moriello : 132 voti ;
  • Mozione T. Ederoclite, delegato A. Di Bernardo : 5 voti ;
  • Mozione N. Oddati, delegata L. Scotto di Vetta : 9 voti ;

Segretaria Circolo:

  • Votanti: 153 su 199 iscritti ;
  • Schede Bianche: 1 ;
  • Schede Nulle: 1 ;
  • Mozione M. Amirante: 151 voti .

Buon lavoro allora al PD, tanto a Bacoli quanto a Napoli, con la consapevolezza che il PD, il tanto criticato PD, resta comunque l’unica forza che possa tenere Bacoli e l’Italia al riparo dei devastanti venti del populismo e del malgoverno.

IL PD BACOLI A CONGRESSO SABATO E DOMENICA

Momento importante ed impegnativo per il PD ed il centro-sinistra locale: convocato il IV Congresso dei democratici bacolesi .

All’ordine del giorno, l’elezione del nuovo Segretario e del Direttivo di Circolo, e delegato locale al Congresso Provinciale .

Il Congresso si terrà nella sezione in via Gaetano De Rosa 78 e si articolerà in due giornate :

  • sabato 11 novembre alle ore 18 si terrà il dibattito pubblico tra le mozioni ed i candidati ;
  • domenica 12 novembre dalle ore 8 alle ore 14 si terranno invece le votazioni .

Buon congresso a tutti !