Archivi categoria: Legalità

BACOLI NON VOTA A NOVEMBRE

14543761_10209183575618984_6062993640229529013_oCittadini, avevate già la scheda in mano ed il candidato vamos in testa per votare a novembre? Niente da fare…

Secondo la circolare n. 39 del 2016 ( http://elezioni.interno.it/contenuti/normativa/Circ_039_ServElet_20-09-2016.pdf ) , solo due comuni italiani voteranno a novembre, tutti gli altri (tra cui Bacoli) no. Non c’entrano quei fetenti del PD e neanche il beffardo destino. Il Ministero dell’Interno ha semplicemente applicato la legge per la quale in inverno votano solo i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose e Bacoli non è tra questi.

bacoli-non-vota-novembreCittadini, l’ex Sindaco vi ha fatto firmare una petizione farlocca che sapeva essere infondata e non accoglibile. L’ex Sindaco, terrorizzato dall’essere tornato un semplice cittadino, vi ha ingannato pronto a dare la colpa agli immaginari poteri forti e per tenere alta l’attenzione su di sé, ha portato addirittura 8 sindaci a Bacoli ( http://www.bacoli2punto0.it/lettera-agli-otto-sindaci/ ) per raccontarci di un fantomatico golpe consumato nella nostra Città.

Basta con chi sa fare solo chiacchiere, iniziamo a fare i fatti !

CONSIGLIO COMUNALE IN 24 H PER AUMENTARE LE TASSE

consiglioIl giorno prima per il giorno dopo : convocato, senza neanche il preavviso garantito dal regolamento consiliare, il Consiglio comunale per domani alle ore 18 nella scuola “Gramsci”.

Erano altri tempi quelli in cui FreeBacoli, bandiere al vento e voce al megafono, denunciava le balorde irregolarità delle assise savoiarde. Divenuti maggioranza, gli ex oppositori hanno ereditato gli stessi vizi, la stessa tracotanza dei loro predecessori. Certo, si dirà che era una convocazione urgente. Allora perché non anticiparsi dato che quella del 30 aprile è una scadenza annuale, fissa e risaputa ? E meno male che il Sindaco dichiara di lavorare 12 ore al giorno

CONSIGLIO COMUNALEAttenzione, però, non è solo una questione di metodo ma soprattutto di merito. Perché il prossimo Consiglio comunale voterà gli aumenti alle tariffe IMU – già al massimo per decisione dell’Amministrazione passata e di quella attuale ( http://www.bacoli2punto0.it/approvato-il-preventivo-2015-molti-numeri-e-niente-politica/ ) – ed all’addizionale IRPEF attuando così il piano decennale “lacrime e sangue” che la maggioranza approvò “senza se e senza ma” lo scorso marzo ( http://www.bacoli2punto0.it/piano-di-riequilibrio-10-anni-di-sacrifici-per-i-cittadini/ ) . Insomma più tasse, più soldi, più sacrifici per i “soliti noti”, i cittadini onesti che hanno sempre pagato e continueranno a pagare gli errori del centro-destra e l’incapacità di queste “civiche” sempre meno vamos.

Se vogliamo trarre dunque una conclusione dal metodo e dal merito delle ultime scelte di quella che fu l’ “Amministrazione del cambiamento” , possiamo dire che è stata convocata un’assise violando le norme e per aumentare le tasse che pagheranno i contribuenti onesti. Per la serie i Consigli li convochiamo d’urgenza solo per farvi pagare di più … E meno male che doveva essere #tuttanatastoria !

ULTIMISSIMA: IL MINISTERO SOSPENDE LE STRISCE BLU

strisce blu 2
sospensiva del Ministero, 1 di 2

Proprio così … Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha sospeso le freebacolesi strisce blu .

Parliamo del nuovo regolamento della sosta a pagamento, approntato dalla nuova Amministrazione lo scorso ottobre ( http://www.bacoli2punto0.it/nuovo-regolamento-sulle-strisce-blu-aumenti-in-arrivo/ ) , ed osannato come una vera e propria “rivoluzione” ma subito dimostratosi l’ennesimo modo per fare cassa sui cittadini e che rischia di diventare l’ultimo flop di un’Amministrazione che non va oltre le carnevalate di provincia

Tenuta finora ben nascosta nel municipio, la missiva del dirigente ing. F. Mazziotta parla chiaro e fa riferimento ad un ricorso di gennaio 2016 che contesta al Comune la mancanza delle strisce bianche e l’installazione delle strisce blu in aree non comunali e su carreggiata. Presentata tale denuncia, scrive la Direzione ministeriale per la sicurezza stradale, il Comune “ è invitato a far pervenire le proprie controdeduzioni unitamente a copia delle delibere ” incriminate, e ricorda al Sindaco che intantola proposizione del ricorso sospende l’esecuzione del provvedimento impugnato” cioè del regolamento sulla sosta a pagamento “salvo ricorrano motivi di urgenza, nel qual caso il Comune può deliberare di dare provvisoria esecuzione” .

strisce blu 3
sospensiva del Ministero, 2 di 2

Ad oggi, da parte dell’esecutivo comunale, bocche cucite e cellulare spenti, niente selfie e facebook sull’argomento, tantomeno la delibera di cui parla il Ministero. La confusione, del resto, è palpabile anche negli uffici lasciati senza indicazioni tanto che la Comandante della Polizia Municipale è stata costretta a scrivere pochi giorni fa al Sindaco per chiedere “se è volontà dell’Amministrazione, valutata l’esistenza di “ragioni d’urgenza”, mantenere la provvisoria esecuzione del provvedimento impugnato” e “di ricevere le dovute direttive in ordine all’accertamento di violazioni al Codice della Strada in materia di sosta regolamentata”.

A questo punto la questione si complica. Dato che la nota ministeriale è stata protocollata al Comune il 17 febbraio … Dato che la Comandante scrive il 26 febbraio di non avere direttive in merito … Dato che i parcometri sono ancora funzionanti, la cartellonistica ancora visibile, i bollini ancora erogati … Ciò significa che in questo lasso di tempo i cittadini hanno continuato a pagare per una sosta che invece è stata sospesa ? Questione delicatissima sulla quale l’Amministrazione deve spiegazioni.

strisce-blu-300x214Insomma … Le strisce blu hanno perso il loro colore e con loro anche le certezze del cambiamento, tanto predicato dall’attuale maggioranza, diventano sempre più sbiadite. Come se la tanta invocata rivoluzione a Bacoli non abbia ancora fatto sosta (a pagamento) …

SPARATORIA IN PIENO CENTRO STORICO

vlcsnap-2015-12-17-14h52m56s187
consiglio comunale del 4 dicembre 2015

Le scorse settimane s’è appreso dalla stampa di una sparatoria il 3 dicembre ed in pieno centro storico . Bersaglio sembra sia C. Palma Esposito – con precedenti per rapina ed estorsione e vicino all’ex boss Rosario Pariante ( http://www.bacoli2punto0.it/quando-a-bacoli-cera-pariante/ ) – che ha dichiarato agli inquirenti di essere stato avvicinato da due uomini su uno scooter per rapinarlo .

Al di là del fatto di cronaca, a preoccupare è la frequenza di simili violenze sul nostro territorio. Oltre comuni atti di delinquenza contro abitazioni e negozianti, nell’ultimo anno si sono susseguiti :

Il PD sprona tutte le forze istituzionali e politiche a chiedere ai magistrati che facciano presto chiarezza su simili episodi, affrontandoli con la dovuta gravità .

centroNon aiuta però un certo atteggiamento del Sindaco che nell’ultimo consiglio comunale ha teso a “minimizzare” l’accaduto, replicando all’opposizione di “un ipotetica sparatoria o robba del genere” sulla quale “le forze dell’ordine stanno ancora indagando e non c’è alcun rilievo che sia avvenuto nel cuore della città” per cui è inutile creare allarmismi dove non ci sono” ritenendo “grave fare con certezza simili affermazioni addirittura in consiglio comunale” ed inutile portare la vicenda in prefettura “perché altrimenti mi ridono dietro” . Al di là di questa che confidiamo sia solo una leggerezza dovuta all’ignoranza del fatto, l’Amministrazione deve invece fare la sua parte.

Diversamente FreeBacoli – che fino ad ieri denunciava a tinte fosche simili episodi – sconfesserebbe se stessa per evitare di svegliarsi dal sogno di una Bacoli solo selfie, feste e luminarie …

4 NOVEMBRE : IN VILLA COMUNALE NON SVENTOLA LA BANDIERA BIANCA

4 novembre 3Sui nuovi pennoni della villa Comunale non sventola la bandiera bianca, quella del fu regno delle Due SicilieManca lo spazio o la coerenza ?

Non sono passati due anni, da quanto l’allora consigliere d’opposizione J. Della Ragione, predicava nei consigli comunali del 2011 e del 2013 che “l’unificazione d’Italia ha portato nel meridione la sostituzione di una dominazione all’altra . Noi siamo stati dominati dalla dinastia sabaudia ( sic ) ” per cui l’unitàè un falso storico da 150 anni” ed il brigantaggio “ è stata una rivalsa del nostro popolo ad uno stato calato dall’alto ” . Queste furono le ragioni per cui l’allora gruppo indipendente non votò il bicentenario dell’Arma dei Carabinieri e ne ottenne gli elogi della stampa neoborbonica ed il sostegno (anche elettorale) dei movimenti insorgenti e meridionalisti.

12208768_10208129406102744_5305657731959849426_nEbbene quello stesso consigliere, adesso sindaco e reduce dall’apostolica benedizione, parteciperà alla cerimonia del 4 novembre per rendere ” omaggio ai nostri concittadini che hanno sacrificato la vita per il completamento dell’Unità nazionale . Sarà un momento di riflessione sul senso d’appartenenza e di dedizione di cui sono espressione le Forze armate ” .

La stessa unità che prima diceva avesse “sottomesso” il Mezzogiorno, le stesse armi che prima diceva avessero “represso” i “partigiani del Sud” . Il sindaco si commuoverà alle note dell’Inno di Mameli come fece con l’ “ Evviva ò Ré ” nel convegno neo-borbonico del 30 novembre 2013 cui partecipò con tanto di mano sul cuore ?

4 novembre 1In attesa di un selfie di chiarimento, noi ci commuoviamo dinanzi all’incoerenza ed all’opportunismo di chi diceva di essere tutta n’ata storia